By

Elena Bini
20
Feb

GUIDA IN STATO D’EBBREZZA: LA CONFISCA DELL’AUTO AZIENDALE

L’art. 186 C.d.S., comma 2, lett. c), dispone che, nei casi di guida in stato di ebbrezza alcolica, qualora sia accertato un tasso alcolemico superiore ad 1,5 g/1 al conducente del veicolo debba applicarsi la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida e quella della confisca dei veicolo con il quale è stato...
Read More
20
Feb

GUIDA IN STATO D’EBBREZZA: L’AGGRAVANTE DI AVER PROVOCATO UN INCIDENTE STRADALE NON SI CONFIGURA IN CASO DI RIFIUTO DI SOTTOPORSI ALL’ALCOOL TEST

La Legge in tema di guida in stato d’ebbrezza prevede che chi provoca un incidente perché sotto l’effetto di sostanze alcolemiche sia punito più gravemente ai sensi e per gli effetti dell’art. 186, comma 2 bis, Codice della Strada. La circostanza aggravante dell’aver provocato un incidente in stato d’ebbrezza non si applica nelle ipotesi in...
Read More
19
Feb

GUIDA IN STATO D’EBBREZZA: IL RIFIUTO A SOTTOPORSI ALL’ALCOOL TEST IN ORARIO NOTTURNO

Cosa succede in caso di rifiuto di alcool test?  Come è noto, ai sensi dell’art. 186 Codice della Strada mettersi alla guida con un tasso alcolemico superiore a 0,8 grammi per litro (g/l) è reato. Lo stesso articolo prevede anche che al conducente che si rifiuta di sopporsi all’alcool test venga applicata la sanzione più...
Read More
19
Feb

DANNI DA ROVINA DEGLI EDIFICI: RESPONSABILITA’ DEL VENDITORE

La Legge sancisce la responsabilità dell’appaltatore e/o venditore per i danni da rovina degli immobili. Lo scopo dell’art. 1669 Cod. Civ. è quello di garantire la stabilità e la solidità degli edifici prevedendo la responsabilità del venditore per i danni da rovina degli edifici. L’art. 1669 Cod. Civ., infatti, prevede un’azione di responsabilità per rovina...
Read More
16
Feb

TUTELARSI IN PRESENZA DI GRAVI DIFETTI DEGLI IMMOBILI

L’esistenza di gravi difetti della costruzione può far nascere in capo al costruttore dell’opera una ipotesi di responsabilità. Cosa si intende per gravi difetti? Sono “gravi difetti”, ai sensi dell’art. 1669 Cod. Civ., quelle alterazioni che, in modo apprezzabile, riducono il godimento del bene nella sua globalità. Quei difetti gravi che pregiudicano la normale utilizzazione...
Read More
15
Feb

SEQUESTRO AMMINISTRATIVO: come evitare i costi nella guida in stato d’ebbrezza

Il Sequestro amministrativo dell’autoveicolo ha dei costi di deposito per il proprietario. Che cos’è il sequestro amministrativo nella guida in stato d’ebbrezza? Che cos’è il sequestro amministrativo nella guida in stato di alterazione psicofisica? Il sequestro amministrativo del veicolo è una sanzione amministrativa accessoria che viene comminata in caso di guida in stato di ebbrezza...
Read More
15
Feb

GUIDA IN STATO D’EBBREZZA: COME RIOTTENERE LA PATENTE DI GUIDA NELLE MORE DEL GIUDIZIO PENALE

Come è noto, è vietata la guida sotto l’uso di bevande alcoliche. La guida in stato d’ebbrezza è una fattispecie complessa, disciplinata dal Codice della Strada, che, a seconda del tasso alcolemico rilevato, si qualifica come sanzione amministrativa o reato penale. L’art. 186 comma II Codice Della Strada, infatti, prevede tre distinte ipotesi. In particolare,...
Read More
14
Feb

IL SEPARATO HA DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO DA PERDITA DELL’EX CONIUGE IN UN INCIDENTE

Anche il coniuge separato ha diritto ad ottenere il risarcimento del danno per la perdita dell’ex coniuge. Il dolore per la perdita di un proprio caro a seguito di un sinistro stradale è incommensurabile. La drammaticità di questi eventi trova riscontro sul piano normativo nell’art. 2059 Cod. Civ. il quale sancisce per i familiari prossimi...
Read More
09
Feb

BUCHE SUL MARCIAPIEDE: CHI CADE DEVE ESSERE RISARCITO

Il pedone deve essere risarcito per i danni subiti  a causa di una buca sul marciapiede non debitamente segnalata. Questo è quanto affermato dai Giudici di merito e di legittimità. Da ultimo, la Suprema Corte di Cassazione, confermando la decisione del Tribunale di Salerno emessa con sentenza n. 576 del 3 febbraio 2017,  ha condannato...
Read More
04
Feb

E’ NULLO IL CONTRATTO DI VITALIZIO ALIMENTARE SE IL CONTRAENTE CONOSCE LA MALATTIA TERMINALE DELL’ANZIANO

Il vitalizio alimentare seppur sia un contratto atipico, quindi non direttamente disciplinato dalla Legge, è un contratto molto impiegato perché soddisfa l’esigenza di tutela delle persone anziane e di chi si prende cura di loro. L’esempio tipico è quello di un anziano che dispone il trasferimento della nuda proprietà del suo appartamento in favore di...
Read More
1 14 15 16 17