Eredità: la quota di una società che cade in successione che valore ha?

L’erede legittimo ha diritto a vedersi attribuita una quota di patrimonio del de cuius.

Il patrimonio del de cuius può essere formato da somme depositate su conti correnti, da beni mobili quali ad es. i gioielli, beni immobili, e/o quote di partecipazione societarie.

Per quanto attiene all’eredità della quota di una società, si rinvia all’articolo intitolato “Eredità delle quote societarie

Come si calcola il valore della quota di capitale sociale trasmissibile all’erede?

Il patrimonio del de cuius deve essere calcolato al momento dell’apertura della successione.

Quando nell’eredità sono presenti quote di capitale sociale di una società, può essere difficile capire quale sia il loro valore.

Orbene, il valore della quota societaria, quindi l’entità percentuale della partecipazione societaria da attribuire all’erede, deve essere calcolata considerando il valore del capitale sociale all’epoca dell’apertura della successione.

Per determinare il valore della quota sociale da attribuire all’erede, non deve tenersi conto degli eventuali aumenti di capitale sociale successivi al momento di apertura della successione ereditaria.

Questo è quanto confermato dalla Suprema Corte di Cassazione, con la recentissima ordinanza del 21 febbraio 2019 n. 5131 nella quale gli Ermellini hanno cassato la sentenza impugnata per aver  il Tribunale omesso di considerare che all’attore andava liquidata 1/3 della quota del de cuius al momento della successione.

L’erede che ha diritto ad una quota societaria può richiedere una somma in denaro?

Certamente. L’erede che non ha interesse ad acquisire parte del capitale sociale può chiedere che gli venga liquidato il corrispettivo in denaro. Il valore, come visto, deve essere calcolato al momento della apertura della successione.


Vuoi saperne di più? Richiedi un approfondimento agli Avvocati dello Studio Legale Lambrate, chiamando il numero 02.39562550 o per e-mail all’indirizzo info@studiolegalelambrate.it

Visita gli articoli collegati:

L’accettazione dell’eredità ex art. 476 cod. civ.

 

RICHIEDI CONSULENZA
Richiedi una consulenza e un preventivo personalizzato senza impegno, contattando il numero

+39 02 39562550