Può capitare di cadere rovinosamente a terra all’interno del Condominio a causa del pavimento bagnato: chi risarcisce il danno?

Il Condominio, nella sua qualità di custode delle parti comuni, risponde ai sensi dell’art. 2051 Cod. Civ. dei danni occorsi al suo interno.

Ad esempio è il caso, non infrequente, di chi, nelle parti comuni del Condominio, cada rovinosamente a terra a causa del pavimento bagnato e scivoloso.

In pratica, grava sul Condominio la c.d. responsabilità oggettiva di cui all’art. 2051 Cod. Civ., stante gli ovvi doveri intrinsechi di custodia, manutenzione e gestione delle parti comuni.

Pertanto, la condotta irreprensibile del custode è del tutto irrilevante.

Occorrerà solo che:

  • vi sia un nesso eziologico (causa ed effetto) tra la cosa ed il danno;
  • non sia il danno frutto di caso fortuito.

Più precisamente, il danneggiato dovrà dimostrare che l’evento si è prodotto come conseguenza della condizione, potenzialmente lesiva, posseduta dalla cosa.

Il custode, invece, per andare esente da responsabilità, dovrà fornire la prova liberatoria con la prova  del caso fortuito, cioè di un fatto estraneo alla sua sfera di custodia (il fatto cagionato dal terzo o dallo stesso danneggiato, etc.).

La prova del caso fortuito, in astratto, si può ritenere raggiunta ogniqualvolta il custode provi fatti idonei a interrompere il nesso causale tra evento lesivo e danno.

In breve, quindi, la responsabilità del Condominio si configura per ogni danno prodotto dalla cosa custodita (quindi, le parti comuni dello stabile, ad esempio, l’androne, le scale, i pianerottoli, etc.).

Le conseguenze risarcitorie vengono poi liquidate dal Condominio per il tramite della sua copertura assicurativa.

Lo Studio Legale Lambrate assiste i Clienti, che intendano rivolgere richieste risarcitorie al Condominio, sin dalla fase di denuncia del sinistri, avvalendosi del suo medico legale di fiducia.

Ultime News

L’obbligo di mantenimento del figlio maggiorenne: cosa c’è da sapere.
3 Aprile 2020
La riduzione dell’assegno di mantenimento dei figli: modifica delle condizioni economiche
3 Aprile 2020
Coronavirus: non inviate missive sull’eventuale responsabilità civile del Medico e dell’Ospedale!
1 Aprile 2020
RICHIEDI CONSULENZA
Richiedi una consulenza e un preventivo personalizzato senza impegno, contattando il numero

+39 02 39562550

#iorestoacasa

È importante in questo momento rimanere a casa.

Lo Studio Legale Lambrate è disponibile ad ascoltare le vostre richieste di tutela tramite e-mail all’indirizzo info@studiolegalelambrate.it o telefonicamente al numero 02.39562550.

Sono sospese le riunioni in studio.

Con coraggio e forza supereremo questa grave emergenza sanitaria.
Siamo con Voi.